slide immagine slide immagine slide immagine

Per il ciclo Conversazioni in Museo conferenza di Nadir Stringa su La pittura nella ceramica in Veneto a Palazzo Borgasio

25maggioSabato 25 maggio prossimo alle ore 17.00 a Palazzo Borgasio si terrà il quarto appuntamento del ciclo Conversazioni in Museo. Lo storico della ceramica Nadir Stringa terrà un intervento su La pittura nella ceramica in Veneto. Dopo aver esaminato, durante l’incontro del 2 marzo, tele, tavole e affreschi caratterizzati dalla presenza di oggetti fittili nella prossima “conversazione” l’esperto analizzerà non solo ceramiche istoriate con soggetti tratti da incisioni o direttamente da opere di autori famosi, sempre di ambito veneto, e le confronterà con le loro fonti d’ispirazione, ma illustrerà anche esemplari con dipinti d’invenzione o realizzati en plein air, alcuni considerati dalla critica dei capolavori in miniatura che richiamano i quadri dei vedutisti veneziani del Settecento. Dalle porcellane del Settecento, alle maioliche della seconda metà dell’Ottocento, alle terraglie del Novecento, si potranno ammirare una selezione di veri “capi d’opera”, molti dei quali ancora inediti.
Posti limitati, prenotazione obbligatoria sul sito: www.visitfeltre.info/eventi
Informazioni: Ufficio Musei (tel. 0439/885242, museo@comune.feltre.bl.it), www.comune.feltre.bl.it


Per la Notte europea dei Musei conferenza su Margherita Sarfatti e apertura straordinaria della Galleria Rizzarda

_LKL5434-HDR-ModificaSabato 18 maggio 2018 ritorna il consueto appuntamento con La notte europea dei musei, iniziativa promossa dal Consiglio d’Europa nei 47 paesi aderenti ed accolta dal nostro Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Numerosi siti museali statali e comunali resteranno dunque aperti dopo cena e proporranno particolari iniziative, offrendo l’occasione ai cittadini e ai turisti di godere del patrimonio artistico italiano al di fuori dei consueti orari di visita e di scoprirlo in una veste nuova e suggestiva.
I Musei cittadini per l’occasione propongono una conferenza di Anna Maria Montaldo, direttrice dell’Area Polo Arte Moderna e Contemporanea e presidente dell’ANMLI (Associazione Nazionale Musei Locali e Istituzionali) e di Danka Giacon, conservatrice del Museo del ‘900 di Milano su Margherita Sarfatti. Le due studiose hanno curato l’apprezzata mostra Margherita Sarfatti. Segni, colori e luci a Milano, proprio nel Museo del ‘900, chiusa lo scorso 24 febbraio.
Nota ai più solo come «l’amante del duce» la Sarfatti, intellettuale, giornalista, scrittrice e primo critico d’arte donna in Europa, rivestì in realtà un ruolo di protagonista nella cultura italiana per oltre vent’anni. A lei è dedicata una sezione nella mostra Artisti nel Ventennio. Il “Novecento” e quindi l’incontro con le due esperte offre l’opportunità di approfondire a 360 gradi questa interessante figura.
Le iniziative per la Notte dei Musei proseguono domenica 19 maggio con un’apertura straordinaria della Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda” dalle 21.00 alle 23.00 e due visite guidate alla mostra Artisti nel Ventennio. Il “Novecento” a cura del presidente dell’Associazione Fenice arte, cultura e turismo onlus alle 21.00 e alle 22.00. L’ingresso prevede il pagamento del solo biglietto d’ingresso alla Galleria secondo le tariffe vigenti. Al termine delle visite è previsto un brindisi offerto da Terre dei Gaia.
Per informazioni e prenotazioni: Ufficio Musei (tel. 0439/885242-234, museo@comune.feltre.bl.it). La conferenza di sabato 18 maggio va prenotata sul link: http://www.visitfeltre.info/it/eventi/conversazioni-museo-2019


Conferenza di Alberto Rizzi A causa dei Giacobini o degli stessi Veneziani? In margine ai leoni marciani feltrini e alle relative distruzioni lapidee nella Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda”

20aprileDopo l’apprezzato intervento del dott. Nadir Stringa il ciclo di appuntamenti Conversazioni in Museo 2019 prosegue con la conferenza di Alberto Rizzi A causa dei Giacobini o degli stessi Veneziani? In margine ai leoni marciani feltrini e alle relative distruzioni lapidee che si terrà nella Galleria d’arte moderna Carlo Rizzarda venerdì 19 aprile prossimo alle ore 17.00. Autore dei volumi Leoni di Montagna. L’emblema veneto nei territori di Belluno, Feltre e Cadore, editore Pilotto (1997) e I leoni dolomitici. Il simbolo della Repubblica Veneta nelle «provincie» del Bellunese, Feltrino e Cadore, Cierre edizioni (2018) l’esperto, oltre alla tematica degli emblemi veneti sul territorio feltrino, prenderà in esame una dibattuta questione che ha spesso originato spiegazioni imprecise: quella delle lapidi scalpellate nel centro storico di Feltre. Continua a leggere


Riprendono le Conversazioni in Museo con una conferenza di Nadir Stringa su La Ceramica nella Pittura in Veneto nella Galleria Rizzarda

RiprendRossiono le Conversazioni in Museo, ovvero gli appuntamenti con l’arte e la storia legate ai contenuti degli istituti museali cittadini e del territorio, con tre nuovi incontri che scandiranno la stagione primaverile.
Tutti gli incontri si terranno in Galleria Rizzarda alle ore 17.00. La conferenza di apertura sarà tenuta sabato 2 marzo prossimo dal noto storico della ceramica Nadir Stringa che affronterà il tema La Ceramica nella Pittura in Veneto. Si tratta del primo capitolo di un argomento più ampio che verrà illustrato dallo studioso in un secondo tempo.
La presenza di prodotti ceramici nella Pittura vanta molti secoli di storia. Numerosi artisti hanno inserito oggetti fittili nei loro affreschi e nelle loro tele, non solo nelle “ultime cene” o nelle “nature morte”.
L’aspetto interessante di questa “conversazione” non consiste solo su una carrellata di opere con presenza di maioliche o porcellane o terraglie; è soprattutto il risultato di una lunga ricerca che ha consentito di identificare, e in molti casi di rintracciare, i modelli utilizzati da pittori dell’area veneta dal Quattrocento al Novecento.
Ci sarà quindi la possibilità di ammirare, accanto ai quadri, gli oggetti originali, o pezzi simili a quelli, dipinti dagli autori nelle loro opere. Continua a leggere


Inaugurazione del Punto Informativo sulla Grande Guerra a Prà del Moro

ARTSabato 26 gennaio sarà inaugurato il Punto Informativo sulla Grande Guerra a Prà del Moro.

Il taglio del nastro, che si terrà alle ore 10.00 con i saluti del Sindaco, Paolo Perenzin, dell’Assessore all’Ambiente e ai Beni Comuni, Valter Bonan e con l’illustrazione dei contenuti tecnici da parte dei referenti dell’iniziativa, segue la presentazione del Progetto generale, svoltasi a Cavaso il 4 novembre scorso. Si tratta del primo sistema integrato di accoglienza e informazione turistica del Massiccio del Grappa, per valorizzare le testimonianze storiche coltivando la memoria come invito alla pace e alla tutela del paesaggio. Undici le Amministrazioni impegnate in interventi di riqualificazione nei siti storici della Grande Guerra, con l’Unione Montana Valbrenta come capofila, hanno dato vita ad un sistema integrato di valorizzazione, con il coordinamento delle IPA (Intese programmatiche d’area) e il contributo della Regione del Veneto.

A partire dalle testimonianze storiche il progetto invita alla scoperta del territorio, tra cultura, sport e ambiente, utilizzando strumenti integrati: allestimenti architettonici, segnaletica e pannelli, strumenti multimediali (totem, un portale web), comunicazione coordinata (logo, immagine e piano editoriale), che fanno sintesi di una idea condivisa di territorio e diventano elementi di congiunzione e riconoscimento, tanto per le Amministrazioni quanto per cittadini e visitatori. Un esito significativo, in un territorio diviso in tre province e connotato da una diffusa articolazione amministrativa, che fa seguito all’accordo per la valorizzazione coordinata del Massiccio, siglato dalle IPA Terre di Asolo e Monte Grappa (TV), Prealpi Bellunesi (BL) e Pedemontana del Brenta (VI). La progettazione del sistema è anch’essa frutto di un lavoro di squadra tra imprese e professionisti incaricati, che ha coinvolto figure e competenze diverse per arrivare a costruire una proposta inedita, una infrastruttura materiale e immateriale per la valorizzazione del territorio.

L’inaugurazione prevede alcune iniziative correlate. Venerdì 25 gennaio alle 20.30 nel Teatro del La Sena si terrà Guerre nella Guerra: quadri di una esposizione, riflessioni critiche sulla Prima Guerra mondiale a cura di Enrico Maria Massucci con intermezzi letterari (letture di Silvana Vignaga e Daniele Gazzi), suoni e immagini. L’incontro è ad ingresso libero, ma è obbligatoria la prenotazione sul sito: www.visitfeltre.info/eventi/teatro-appuntamenti.

Sabato 26 gennaio, a Prà del Moro, subito dopo la cerimonia di inaugurazione, partirà la visita guidata sulla Grande Guerra nel Centro cittadino a cura di Isabella Pilo I luoghi della memoria, un’opportunità per percorrere le vie cittadine prestando attenzione alle tracce della Grande Guerra.

Alle 15.00 al Fondaco delle Biade sarà inaugurata la mostra di pittura di Silvia Battisti Arte per non dimenticare. L’esposizione che, attraverso una ventina di opere astratte di forte impatto emotivo, evoca l’orrore della Guerra e l’enorme numero di vittime che essa ha arrecato, resterà aperta e visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00 fino a sabato 9 febbraio. Per info: Ufficio musei tel. 0439/885242-215.