slide immagine slide immagine slide immagine slide immagine slide immagine

Per il ciclo Conversazioni in Museo conferenza di Nadir Stringa su La pittura nella ceramica in Veneto a Palazzo Borgasio

25maggioSabato 25 maggio prossimo alle ore 17.00 a Palazzo Borgasio si terrà il quarto appuntamento del ciclo Conversazioni in Museo. Lo storico della ceramica Nadir Stringa terrà un intervento su La pittura nella ceramica in Veneto. Dopo aver esaminato, durante l’incontro del 2 marzo, tele, tavole e affreschi caratterizzati dalla presenza di oggetti fittili nella prossima “conversazione” l’esperto analizzerà non solo ceramiche istoriate con soggetti tratti da incisioni o direttamente da opere di autori famosi, sempre di ambito veneto, e le confronterà con le loro fonti d’ispirazione, ma illustrerà anche esemplari con dipinti d’invenzione o realizzati en plein air, alcuni considerati dalla critica dei capolavori in miniatura che richiamano i quadri dei vedutisti veneziani del Settecento. Dalle porcellane del Settecento, alle maioliche della seconda metà dell’Ottocento, alle terraglie del Novecento, si potranno ammirare una selezione di veri “capi d’opera”, molti dei quali ancora inediti.
Posti limitati, prenotazione obbligatoria sul sito: www.visitfeltre.info/eventi
Informazioni: Ufficio Musei (tel. 0439/885242, museo@comune.feltre.bl.it), www.comune.feltre.bl.it


Per la Notte europea dei Musei conferenza su Margherita Sarfatti e apertura straordinaria della Galleria Rizzarda

_LKL5434-HDR-ModificaSabato 18 maggio 2018 ritorna il consueto appuntamento con La notte europea dei musei, iniziativa promossa dal Consiglio d’Europa nei 47 paesi aderenti ed accolta dal nostro Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Numerosi siti museali statali e comunali resteranno dunque aperti dopo cena e proporranno particolari iniziative, offrendo l’occasione ai cittadini e ai turisti di godere del patrimonio artistico italiano al di fuori dei consueti orari di visita e di scoprirlo in una veste nuova e suggestiva.
I Musei cittadini per l’occasione propongono una conferenza di Anna Maria Montaldo, direttrice dell’Area Polo Arte Moderna e Contemporanea e presidente dell’ANMLI (Associazione Nazionale Musei Locali e Istituzionali) e di Danka Giacon, conservatrice del Museo del ‘900 di Milano su Margherita Sarfatti. Le due studiose hanno curato l’apprezzata mostra Margherita Sarfatti. Segni, colori e luci a Milano, proprio nel Museo del ‘900, chiusa lo scorso 24 febbraio.
Nota ai più solo come «l’amante del duce» la Sarfatti, intellettuale, giornalista, scrittrice e primo critico d’arte donna in Europa, rivestì in realtà un ruolo di protagonista nella cultura italiana per oltre vent’anni. A lei è dedicata una sezione nella mostra Artisti nel Ventennio. Il “Novecento” e quindi l’incontro con le due esperte offre l’opportunità di approfondire a 360 gradi questa interessante figura.
Le iniziative per la Notte dei Musei proseguono domenica 19 maggio con un’apertura straordinaria della Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda” dalle 21.00 alle 23.00 e due visite guidate alla mostra Artisti nel Ventennio. Il “Novecento” a cura del presidente dell’Associazione Fenice arte, cultura e turismo onlus alle 21.00 e alle 22.00. L’ingresso prevede il pagamento del solo biglietto d’ingresso alla Galleria secondo le tariffe vigenti. Al termine delle visite è previsto un brindisi offerto da Terre dei Gaia.
Per informazioni e prenotazioni: Ufficio Musei (tel. 0439/885242-234, museo@comune.feltre.bl.it). La conferenza di sabato 18 maggio va prenotata sul link: http://www.visitfeltre.info/it/eventi/conversazioni-museo-2019


Conferenza di Alberto Rizzi A causa dei Giacobini o degli stessi Veneziani? In margine ai leoni marciani feltrini e alle relative distruzioni lapidee nella Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda”

20aprileDopo l’apprezzato intervento del dott. Nadir Stringa il ciclo di appuntamenti Conversazioni in Museo 2019 prosegue con la conferenza di Alberto Rizzi A causa dei Giacobini o degli stessi Veneziani? In margine ai leoni marciani feltrini e alle relative distruzioni lapidee che si terrà nella Galleria d’arte moderna Carlo Rizzarda venerdì 19 aprile prossimo alle ore 17.00. Autore dei volumi Leoni di Montagna. L’emblema veneto nei territori di Belluno, Feltre e Cadore, editore Pilotto (1997) e I leoni dolomitici. Il simbolo della Repubblica Veneta nelle «provincie» del Bellunese, Feltrino e Cadore, Cierre edizioni (2018) l’esperto, oltre alla tematica degli emblemi veneti sul territorio feltrino, prenderà in esame una dibattuta questione che ha spesso originato spiegazioni imprecise: quella delle lapidi scalpellate nel centro storico di Feltre. Continua a leggere


Riprendono le Conversazioni in Museo con una conferenza di Nadir Stringa su La Ceramica nella Pittura in Veneto nella Galleria Rizzarda

RiprendRossiono le Conversazioni in Museo, ovvero gli appuntamenti con l’arte e la storia legate ai contenuti degli istituti museali cittadini e del territorio, con tre nuovi incontri che scandiranno la stagione primaverile.
Tutti gli incontri si terranno in Galleria Rizzarda alle ore 17.00. La conferenza di apertura sarà tenuta sabato 2 marzo prossimo dal noto storico della ceramica Nadir Stringa che affronterà il tema La Ceramica nella Pittura in Veneto. Si tratta del primo capitolo di un argomento più ampio che verrà illustrato dallo studioso in un secondo tempo.
La presenza di prodotti ceramici nella Pittura vanta molti secoli di storia. Numerosi artisti hanno inserito oggetti fittili nei loro affreschi e nelle loro tele, non solo nelle “ultime cene” o nelle “nature morte”.
L’aspetto interessante di questa “conversazione” non consiste solo su una carrellata di opere con presenza di maioliche o porcellane o terraglie; è soprattutto il risultato di una lunga ricerca che ha consentito di identificare, e in molti casi di rintracciare, i modelli utilizzati da pittori dell’area veneta dal Quattrocento al Novecento.
Ci sarà quindi la possibilità di ammirare, accanto ai quadri, gli oggetti originali, o pezzi simili a quelli, dipinti dagli autori nelle loro opere. Continua a leggere


Inaugurazione del Punto Informativo sulla Grande Guerra a Prà del Moro

ARTSabato 26 gennaio sarà inaugurato il Punto Informativo sulla Grande Guerra a Prà del Moro.

Il taglio del nastro, che si terrà alle ore 10.00 con i saluti del Sindaco, Paolo Perenzin, dell’Assessore all’Ambiente e ai Beni Comuni, Valter Bonan e con l’illustrazione dei contenuti tecnici da parte dei referenti dell’iniziativa, segue la presentazione del Progetto generale, svoltasi a Cavaso il 4 novembre scorso. Si tratta del primo sistema integrato di accoglienza e informazione turistica del Massiccio del Grappa, per valorizzare le testimonianze storiche coltivando la memoria come invito alla pace e alla tutela del paesaggio. Undici le Amministrazioni impegnate in interventi di riqualificazione nei siti storici della Grande Guerra, con l’Unione Montana Valbrenta come capofila, hanno dato vita ad un sistema integrato di valorizzazione, con il coordinamento delle IPA (Intese programmatiche d’area) e il contributo della Regione del Veneto.

A partire dalle testimonianze storiche il progetto invita alla scoperta del territorio, tra cultura, sport e ambiente, utilizzando strumenti integrati: allestimenti architettonici, segnaletica e pannelli, strumenti multimediali (totem, un portale web), comunicazione coordinata (logo, immagine e piano editoriale), che fanno sintesi di una idea condivisa di territorio e diventano elementi di congiunzione e riconoscimento, tanto per le Amministrazioni quanto per cittadini e visitatori. Un esito significativo, in un territorio diviso in tre province e connotato da una diffusa articolazione amministrativa, che fa seguito all’accordo per la valorizzazione coordinata del Massiccio, siglato dalle IPA Terre di Asolo e Monte Grappa (TV), Prealpi Bellunesi (BL) e Pedemontana del Brenta (VI). La progettazione del sistema è anch’essa frutto di un lavoro di squadra tra imprese e professionisti incaricati, che ha coinvolto figure e competenze diverse per arrivare a costruire una proposta inedita, una infrastruttura materiale e immateriale per la valorizzazione del territorio.

L’inaugurazione prevede alcune iniziative correlate. Venerdì 25 gennaio alle 20.30 nel Teatro del La Sena si terrà Guerre nella Guerra: quadri di una esposizione, riflessioni critiche sulla Prima Guerra mondiale a cura di Enrico Maria Massucci con intermezzi letterari (letture di Silvana Vignaga e Daniele Gazzi), suoni e immagini. L’incontro è ad ingresso libero, ma è obbligatoria la prenotazione sul sito: www.visitfeltre.info/eventi/teatro-appuntamenti.

Sabato 26 gennaio, a Prà del Moro, subito dopo la cerimonia di inaugurazione, partirà la visita guidata sulla Grande Guerra nel Centro cittadino a cura di Isabella Pilo I luoghi della memoria, un’opportunità per percorrere le vie cittadine prestando attenzione alle tracce della Grande Guerra.

Alle 15.00 al Fondaco delle Biade sarà inaugurata la mostra di pittura di Silvia Battisti Arte per non dimenticare. L’esposizione che, attraverso una ventina di opere astratte di forte impatto emotivo, evoca l’orrore della Guerra e l’enorme numero di vittime che essa ha arrecato, resterà aperta e visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00 fino a sabato 9 febbraio. Per info: Ufficio musei tel. 0439/885242-215.


Recital pianistico di Massimiliano Grotto con il trombonista Nicola Damin per il terzo appuntamento della rassegna “Gli ultimi romantici”

Il terzo concerto della rassegna Gli Ultimi Romantici, che si terrà sabato 13 ottobre prossimo alle ore 21.00 a Palazzo Borgasio, avrà come protagonisti i solisti Nicola Damin (trombone) e Massimiliano Grotto (pianoforte). Continua a leggere

Concerto degli Alto Contralto Trio per la rassegna “Gli ultimi romantici”

Domenica 14 Ottobre, alle 18.00, a Palazzo Borgasio si terrà un nuovo concerto per la rassegna Gli ultimi romantici. Il gruppo Alto Contralto Trio composto da Eugenia Zuin (contralto), Giulio Baraldi (viola e viola d’ Amore) e Cristiano Zanellato (pianoforte) eseguirà musiche di Johannes Brahms e Frank Bridge.
In francese la viola è ancora indicata come “alto”, abbreviazione di “alto de violon”, cioè contralto del violino. È pertanto naturale pensare all’abbinamento tra la voce di contralto degli archi (la viola, appunto) e la voce umana di contralto, che tra le voci femminili è quella che ricopre il registro più grave. Esiste un repertorio cameristico di non frequente esecuzione, che consiste in Lieder, songs, chansons appositamente composti in periodo romantico e tardoromantico per una formazione con contralto o mezzosoprano, viola e pianoforte, che spazia da Brahms Op. 91 a brani di autori meno conosciuti vissuti a cavallo tra Otto e Novecento quali Bridge, Loeffler, Marx, Dale, che hanno messo in musica celebri testi di poeti tedeschi o inglesi. Continua a leggere

Una nuova edizione della rassegna musicale “Gli ultimi romantici” a Palazzo Borgasio, nella Galleria Rizzarda e al Tetro de la Sena

L’Ensemble BlaueReiter, compagine orchestrale formata da studenti e giovani diplomati nei Conservatori del Veneto riproporrà a Feltre una rassegna di 8 concerti, legati dal filo conduttore della musica romantica e tardo romantica, che si terranno nel mese di ottobre e dal titolo “Gli ultimi romantici”, in continuità con l’apprezzata proposta già effettuata lo scorso anno. La rassegna, con la direzione artistica di Daniele Bertoldin, prevede il susseguirsi di 7 formazioni da camera (un quartetto, un quintetto e un sestetto d’archi, due trii con pianoforte e un duo), vincitrici di Concorsi Nazionali e Internazionali e un’orchestra da camera. Continua a leggere

Inaugurazione del graffito in omaggio a Walter Resentera sulla cabina ENEL di via Canture a Mugnai

Venerdì 28 settembre prossimo, alle ore 10.00, sarà inaugurato ufficialmente a Mugnai il dipinto donato al Comune di Feltre dall’Associazione Culturale per l’Affresco APS – Scuola Internazionale per la Tecnica dell’Affresco – SITA nel centenario della nascita di Walter Resentera e come appendice alla mostra Walter Resentera. Le figure sui muri tenutasi in Galleria Rizzarda dal 29 dicembre 2017 al 17 giugno 2018.
Interverranno il Vicesindaco, Alessandro Dal Bianco, l’Assessore alla Gestione del Territorio e ai Rapporti con le Frazioni, Adis Zatta, l’antropologa Daniela Perco, il Responsabile E-Distribuzione Zona di Belluno, Maurizio Iulita, il Presidente dell’Associazione Culturale per l’Affresco APS, Tiziano Sartor, il maestro Vico Calabrò e gli artisti che hanno realizzato l’opera, Laura Ballis e Giovanni Sogne. Continua a leggere

Egon Schiele. All’arte la sua libertà – Iniziative per il centenario della scomparsa dell’artista nel Teatro de la Sena, nella Galleria Rizzarda e in altri luoghi del Centro storico

Il 31 ottobre 1918, a soli 28 anni, stroncato dall’influenza spagnola, moriva a Vienna Egon Schiele (Tulln an der Donau, 12 giugno 1890-Vienna, 31 ottobre 1918), allievo di Gustav Klimt e uno dei maggiori artisti figurativi del primo Novecento, nonché esponente assoluto del primo espressionismo viennese assieme ad Oskar Kokoschka.
Il suo stile originalissimo lo colloca tra i pittori espressionisti, in particolare nell’ambito della Secessione viennese degli inizi del XX secolo. Nonostante la breve ed inquieta esistenza, avvolta da un’aura di mito per il precoce talento, l’innovazione del tratto e l’audacia dei soggetti, le traversie giudiziarie e l’immatura scomparsa, Schiele ha prodotto una mole impressionante di opere: oltre 340 dipinti e 2800 tra acquerelli e disegni. Uno di questi, un carboncino su carta autografato e datato, noto con la denominazione di Posa plastica, è conservato nella Galleria d’arte moderna «Carlo Rizzarda». Questa rilevante opera del 1917 è stata scoperta quasi per caso, negli anni ’50, in un cassetto, dai curatori del riallestimento della Galleria e denota la lungimiranza e il gusto di Carlo Rizzarda nell’effettuazione degli acquisti per la sua collezione.
In occasione del centenario della scomparsa di Egon Schiele e in considerazione della presenza di un suo lavoro nelle collezioni civiche, l’Amministrazione comunale di Feltre organizza nel mese di settembre 2018 una rassegna composita e articolata dedicata all’artista austriaco sotto il titolo Egon Schiele. All’arte la sua libertàContinua a leggere

Aperture straordinarie dei siti TOTEM per il mese di agosto

Per tutto il mese di agosto la Torre dell’Orologio, grazie all’Associazione Il Fondaco per Feltre,oltre che venerdì, sabato e domenica, sarà aperta anche il giovedì dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00. In occasione del Palio sabato 4 agosto il Teatro de la Sena, aperto a cura dell’Associazione Fenice, osserverà un orario prolungato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 22.00. Tutti i siti del circuito TOTEM saranno aperti per ferragosto: Museo civico e Galleria d’arte moderna «Carlo Rizzarda» con l’orario continuato dalle 9.30 alle 18.00, Teatro e Torre dell’Orologio dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00. L’intero circuito è visitabile a condizioni vantaggiose acquistando la TOTEM card valida fino al 16 settembre: quella singola al costo di 6,00 € e quella per un gruppo familiare composto da genitori e almeno un figlio minorenne al prezzo di 10,00 €.


Concerti nel Teatro de la Sena e in Galleria Rizzarda nell’ambito dell’Accademia di Musica Antica – Laboratorio di musica barocca per cantanti e strumentisti (22-29 luglio 2018)

Anche quest’anno l’Accademia di Musica Antica di Feltre offre un laboratorio di musica barocca per cantanti e strumentisti. L’Accademia infatti, in una residenza estiva per musicisti promossa dall’associazione culturale “L’Artifizio Armonico”, offre a cantanti e strumentisti interessati alla musica antica un’immersione nel repertorio italiano del XVII e XVIII secolo, affiancando allo studio della musica itinerari tra storia, arte e cultura locali alla scoperta delle eccellenze del territorio. Sede dell’Accademia è il centro storico della città di Feltre.
Oltre allo studio della musica, l’Associazione propone ai partecipanti degli itinerari tra storia, arte e cultura locali.
L’Associazione “L’Artifizio Armonico”, con il Comune di Feltre e la collaborazione dell’Associazione Feltre Musica propone in questa seconda edizione una serie di concerti ed eventi. Continua a leggere

Mostra “Celso Valmassoi – Espressioni liriche” nella Galleria d’arte moderna «Carlo Rizzarda»

Venerdì 27 luglio prossimo, alle ore 17.30, presso la Galleria d’arte moderna «Carlo Rizzarda», verrà inaugurata la mostra Celso Valmassoi – Espressioni liriche. Si tratta di un omaggio al pittore e xilografo cadorino Celso Valmassoi (Vodo di Cadore 1905- Belluno 1981) che ebbe come maestro Virginio Doglioni  e  fu con lui tra i fondatori del Gruppo Xilografi Bellunesi, cui parteciparono Attilio Corsetti di Feltre, di Mario De Donà di Lorenzago e Delfino Gamba di Forno di Zoldo. Nel 1955 l’artista tenne una mostra personale, con presentazione in catalogo di Mario Gorini, su iniziativa del Circolo Artistico, nella Piccola Galleria d’arte «Al Sole» di Feltre. Continua a leggere


Per la Notte europea dei Musei apertura straordinaria della Galleria Rizzarda e passeggiata culturale “Walter Resentera. Le figure sui muri”.

Sabato 19 maggio 2018 ritorna il consueto appuntamento con  la Notte europea dei musei, iniziativa promossa dal Consiglio d’Europa nei 47 paesi aderenti ed accolta dal nostro Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Numerosi siti museali statali e comunali resteranno dunque aperti dopo cena e proporranno particolari iniziative, offrendo l’occasione ai cittadini e ai turisti di godere del patrimonio artistico italiano al di fuori dei consueti orari di visita e di scoprirlo in una veste nuova e suggestiva. Sulla scia di tale iniziativa e per evitare sovrapposizioni con la Maratona di Lettura i Musei civici di Feltre prevedono un’apertura straordinaria serale domenica 20 maggio. In tale data sarà possibile visitare la Galleria d’arte moderna «Carlo Rizzarda» dalle 21.00 alle 23.30 con il biglietto ridotto (€ 3,00), salvo casi di gratuità previsti dalle tariffe vigenti.
Viene inoltre proposta una passeggiata culturale guidata, Walter Resentera, Le figure sui muri che consentirà di scoprire le opere realizzate sulle pareti di edifici pubblici e privati dal pittore, cartellonista e illustratore feltrino cui è dedicata l’omonima mostra in Galleria Rizzarda. Continua a leggere

Ingresso ridotto per le signore e percorso al femminile nella Galleria Rizzarda per la Giornata internazionale della Donna

Giovedì 8 marzo 2018, in occasione della Giornata internazionale della Donna, il pubblico femminile potrà accedere con biglietto ridotto alla Galleria Rizzarda per l’intera giornata, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00. Oltre ad ammirare le collezioni permanenti, nel pomeriggio, dalle 17.00, sarà possibile partecipare a una visita guidata tematica a cura del presidente dell’Associazione Fenice arte cultura turismo onlus, Davide Da Mutten dal titolo Figure di donna in Dudovich e Resentera. Lo studioso proporrà una lettura della mostra Walter Resentera. Le figure sui muri da un’insolita prospettiva femminile, analizzando il differente modo di ritrarre la donna nel «principe dei cartellonisti» Marcello Dudovich e nel pittore di muraglie, cartellonista e illustratore Walter Resentera. Continua a leggere


Mostra Walter Resentera. Le figure sui muri

Dal martedì alla domenica 10.30-12.30 e 15.00-18.00

www.visitfeltre.info/resentera/

Qui, attraverso otto sezioni che si snodano nelle suggestive sale di palazzo Cumano, in parallelo con le  collezioni permanenti del Museo, sarà possibile compiere un itinerario nei settori nei quali meglio si espresse  la creatività e il talento artistico di Walter Resentera (Seren del Grappa 1907- Schio 1995) ovvero pittura murale, illustrazione e cartellonistica.

Continua a leggere


Apertura straordinaria della Galleria Rizzarda il 1 gennaio 2018

Per consentire la visita alla mostra Walter Resentera. Le figure sui muri appena inaugurata la Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda” sarà aperta in via eccezionale il 1° gennaio 2018 dalle 15.00 alle 18.00.


Conferenza sull’affresco del giardino d’inverno della Birreria Pedavena per il terzo appuntamento del ciclo “Aspettando le figure sui muri”

Il ciclo Aspettando le figure sui muri, in preparazione dell’evento espositivo che partirà il prossimo 29 dicembre, continua con un nuovo appuntamento. Dopo le conferenze di Marta Mazza e Roberto Curci, incentrate rispettivamente sull’attività di cartellonista di Walter Resentera e sul suo complicato rapporto con il mentore/suocero Marcello Dudovich, verrà affrontato il tema della grande decorazione murale, con particolare riguardo all’affresco della Birreria Pedavena. L’argomento sarà illustrato dalla conservatrice dei Musei civici feltrini Tiziana Casagrande venerdì 15 dicembre prossimo, alle ore 18.00 nella Gallaeria d’arte moderna «Carlo Rizzarda». Continua a leggere


Secondo appuntamento del ciclo “Aspettando le figure sui muri”: conferenza di Roberto Curci “Walter Resentera/Marcello Dudovich: l’allievo, il maestro e il suo fantasma”

Dopo la conferenza di Marta Mazza sull’attività di Walter Resentera come cartellonista, il ciclo Aspettando le figure sui muri, in preparazione dell’evento espositivo che partirà il prossimo 29 dicembre, continua con una conferenza dello storico dell’arte e scrittore triestino Roberto Curci.
L’appuntamento è nella Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda” venerdì 1° dicembre prossimo, alle ore 18.00 quando il relatore illustrerà gli intricati rapporti professionali e umani tra Marcello Dudovich e l’artista di origine feltrina. Quando Walter Resentera, giunto a Milano ventenne, riuscì a farsi accettare come ‘allievo’ e collaboratore dalllo straordinario talento della cartellonistica italiana, “ne nacque, più che un rapporto di sincera stima, amicizia e condivisione umana e artistica, una sorta di singolare simbiosi mutualistica tra due temperamenti che non si sarebbero pututi immaginare più diversi, ma che risultarono (almeno lungo l’arco degli anni Trenta, prima dello scoppio della guerra) perfettamente funzionali e necessari l’uno all’altro, almeno sotto il profilo della produzione grafica e cartellonistica, nella quale Resentera fu fortemente coinvolto al fianco di Dudovich”. Continua a leggere


Per il ciclo di incontri “Aspettando le figure sui muri” conferenza di Marta Mazza “Walter Resentera cartellonista tra logiche aziendali, legami familiari e ricerca stilistica”

Parte il conto alla rovescia per la mostra Walter Resentera. Le figure sui muri la cui inaugurazione nella Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda” è prevista per il 29 dicembre prossimo. In preparazione all’evento viene proposto nel museo di via Paradiso 8 un ciclo di incontri volti ad illustrare i temi sviluppati in mostra nelle varie sezioni. La serie di appuntamenti sarà aperta venerdì 24 novembre prossimo, alle 18.00, da un’ospite d’eccezione: Marta Mazza, direttrice del museo Nazionale Collezione Salce di Treviso, istituto museale che collabora alla mostra con un significativo prestito di affiches. La storica dell’arte, autrice con Anna Villari del saggio sul cartellonismo nella monografia dedicata a Resentera, ha appena curato il secondo capitolo della rassegna Illustri persuasioni. Capolavori pubblicitari della Collezione Salce dedicato al periodo Tra le due guerre, inaugurato lo scorso 13 ottobre e visitabile fino al 14 gennaio 2018 nella sede trevigiana di via Carlo Alberto 31. Continua a leggere