Mostra Walter Resentera. Le figure sui muri

Dal martedì alla domenica 10.30-12.30 e 15.00-18.00

www.visitfeltre.info/resentera/

Qui, attraverso otto sezioni che si snodano nelle suggestive sale di palazzo Cumano, in parallelo con le  collezioni permanenti del Museo, sarà possibile compiere un itinerario nei settori nei quali meglio si espresse  la creatività e il talento artistico di Walter Resentera (Seren del Grappa 1907- Schio 1995) ovvero pittura murale, illustrazione e cartellonistica.

Si spazia dalla prima sezione, collocata nella Sala Silvio Guarnieri, che, attraverso grandi riproduzioni fotografiche, bozzetti a tempera, carboncino e matita su carta e un video-documentario, descrive i monumentali affreschi della Birreria Pedavena, della volta della Centrale Idroelettrica di Soverzene e il fregio della Centrale Idroelettrica di Somplago, per giungere alla Galleria dei Ritratti all’ultimo piano della struttura con le immagini di amici, familiari e conoscenti del pittore. Tra questi due poli, oltre alla biografia ricostruita attraverso foto e documenti, si incontrano la stagione dell’illustrazione, con l’esposizione di riviste, volumi e cartoline d’epoca – dalla pubblicità per il Bovis comparsa su «Le tre Venezie» alle copertine per «La Lettura», «L’Illustrazione italiana» e «La Rivista illustrata del Popolo d’Italia» – e il periodo milanese, con la frequentazione del Bagutta e degli artisti che vi gravitavano, le commissioni della famiglia Borletti-Brustio e l’affresco della Sala delle Assemblee del Circolo delle imprese edili e affini della provincia di Milano.

Di grande impatto le opere degli illustri modelli della pittura murale: Mario Sironi, Achille Funi e Massimo Campigli che dialogano con i ferri battuti di Carlo Rizzarda. Ampia è la selezione di manifesti (alcuni di notevoli dimensioni), realizzata grazie alla collaborazione del Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso: si va dalle affiches che pubblicizzano prodotti commerciali ai cartelloni della propaganda di regime. La sezione Walter Resentera / Marcello Dudovich: l’allievo, il maestro e il suo fantasma ricostruisce il complicato rapporto tra l’artista e il celebre suocero, illustrando le imprese decorative realizzate a quattro mani e proponendo un’ampia selezione di tempere del grande cartellonista triestino.

Nel complesso, oltre a delineare il meglio della produzione artistica di resentera, la mostra, visitabile dal 30 dicembre 2017 al 29 aprile 2018, propone l’istantanea di un’epoca storica, in particolare il periodo a cavallo tra gli anni ‘30 e ‘40.
Informazioni e prenotazioni: Ufficio Musei (te. 0439/885242-234) – www.visitfeltre.info

http://www.visitfeltre.info/resentera/