Presentazione della monografia Walter Resentera. Le figure sui muri

Venerdì 30 giugno prossimo, alle 16.30, nel Teatro de la Sena, nell’ambito delle iniziative collaterali alla Mostra dell’Artigianato Artistico e Tradizionale Città di Feltre, sarà presentato il volume Walter Resentera. Le figure sui muri. La monografia a colori, di 230 pagine e con 390 immagini, realizzata dal Comune di Feltre, con la curatela della conservatrice dei Musei civici, ed edita da Cierre Edizioni, contiene saggi di Giovanna Ginex, Roberto Curci, Piero Delbello, Marta Mazza, Anna Villari, Tiziana Casagrande, Michela Tessari, Chiara Rech, Giuditta Guiotto e Gian Paolo Resentera. Dopo i saluti istituzionali, la pubblicazione sarà introdotta dal prof. Nico Stringa, docente dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e vi saranno brevi interventi di alcuni degli autori. La realizzazione del volume è stata possibile grazie al contributo della Cassa di Risparmio del Veneto e di Enel Green Power e con la collaborazione di a2a e del Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso. Le pubblicazioni fino ad ora dedicate a Walter Resentera (Seren del Grappa 1907-Schio 1995) si sono incentrate per lo più sulla sua attività di autore di quadri da cavalletto. Tuttavia sono il cartellonismo e la pittura murale i campi nei quali l’artista ha dato la migliore prova di creatività e talento. Per la prima volta, a 110 anni dalla nascita, una monografia approfondisce gli aspetti qualificanti della produzione di un pittore spesso misconosciuto e ne analizza, con nuovi studi, le tappe salienti: dalle prove e frequentazioni dell’ambiente milanese, tra le file del ‘Bagutta’, ai lavori della maturità, nell’urgenza di un’affermazione sempre rincorsa, ma mai pienamente raggiunta. Allievo e collaboratore del grande Marcello Dudovich, dal quale ha appreso i segreti del mestiere e del quale ha sposato l’unica figlia, Adriana, Walter Resentera ha ideato alcune delle più significative affiches di propaganda di regime. Suoi sono anche manifesti che reclamizzano prodotti commerciali: dai dischi Homocord alla birra Pedavena, dai costumi da bagno Dazza ai cappelli Borsalino, dall’industria farmaceutica Carlo Erba ai magazzini La Rinascente, dalle carte da parati Gattino alle terme di Levico-Vetriolo. All’attività di cartellonista si è affiancata quella di illustratore per le riviste «La Lettura» e «L’illustrazione italiana» e per i volumi della casa editrice Marangoni. Negli anni ‘40 l’attività cartellonistica ha ceduto il passo alla passione per la pittura e la decorazione murale, portando alla realizzazione dei monumentali cicli della Birreria Pedavena, delle centrali idroelettriche di Soverzene e Somplago e del Collegio delle imprese edili e affini della provincia di Milano. Le figure sui muri, siano esse dell’effimera consistenza della carta da affissioni o nate per durare nella concretezza dell’intonaco o delle tessere musive, sono le presenze costanti, il tema ricorrente dell’universo artistico di Walter Resentera.
Posti limitati – Obbligatoria la prenotazione (tel. 0439/885242).