La mostra «Valli mai viste»… un’«altra Venezia»: quello strano paesaggio che Buzzati ha nell’anima

Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda”
Fino al 31 gennaio 2016

A dieci anni dalla scomparsa di Nella Giannetto, la fondatrice e l’anima dell’Associazione Internazionale Dino Buzzati, il grande scrittore-giornalista-pittore bellunese torna da protagonista ad occupare la scena del panorama culturale della sua provincia natale.
È stata inaugurata, infatti, sabato 19 dicembre, alle 18.00, la mostra curata da Patrizia Dalla Rosa intitolata «Valli mai viste»… un’«altra Venezia»: quello strano paesaggio che Buzzati ha nell’anima, allestita con la collaborazione dell’Amministrazione comunale feltrina presso la Galleria d’Arte Moderna “Carlo Rizzarda”.
Una rassegna che è la continuazione naturale dell’attenta analisi da poco pubblicata dalla stessa Patrizia Dalla Rosa (Lassù… Laggiù… Il paesaggio veneto nella pagina di Dino Buzzati, Venezia, Marsilio, 2013) e che ora ˗ grazie all’allestimento di Riccardo Ricci ˗ si trasforma in una rappresentazione visuale della geografia nascosta di Buzzati, grazie alle fotografie di Alessandro Addis, che immortalano luoghi e atmosfere buzzatiane tra Dolomiti e laguna, e grazie altresì ad una piccola ma preziosa antologia dei quadri dipinti da Buzzati stesso, scelti proprio per il loro particolare legame con la poetica e con i luoghi a vario titolo cari a Buzzati. Tra questi dipinti, primo fra tutti la Santa Rita realizzata per il capitello di Valmorel ed oggi conservata presso il Municipio di Limana.
L’esposizione, nell’intento della Presidente dell’Associazione Internazionale Dino Buzzati, Annamaria Esposito, vuole anche essere un omaggio ad Almerina Buzzati, scomparsa di recente, fedele custode della memoria buzzatiana.
La mostra è stata possibile grazie al contributo del Comune di Feltre, della Fondazione Cariverona, e gode del patrocinio anche dei Comuni di Belluno e Limana, della fondazione Dolomiti Unesco, del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino e dell’Associazione Culturale Villa Buzzati San Pellegrino – Il Granaio, presieduta da Valentina Morassutti, pronipote dello scrittore.
La mostra sarà visitabile fino al 31 gennaio prossimo con i seguenti orari: dal martedì al giovedì e sabato e domenica 10.30-12.30 e 15.00-18.00, venerdì 10.30-12.30. Info Ufficio Musei tel. 0439/885242-234.