Conferenza di Tommaso Calabro sul tema Arte: verso la dittatura del mercato. Dal valore estetico al valore monetario

Il secondo appuntamento del ciclo “Conversazioni in Museo” vedrà come protagonista l’arte contemporanea e il suo mercato. Sabato 21 marzo alle ore 17.00, in Galleria Rizzarda, l’economista dell’arte Tommaso Calabro interverrà sul tema Arte: verso la dittatura del mercato. Dal valore estetico al valore monetario.

Gli altissimi prezzi d’aggiudicazione per le opere degli artisti più acclamati, come Damien Hirst, Andy Warhol e Jeff Koons, devono essere spiegati alla luce di una logica di “stars system” che sorregge la struttura dell’arte contemporanea e ne garantisce uno sviluppo continuo. Fiere, Biennali e mostre attirano sempre più visitatori: chiunque vuole far parte di questo sistema. Ma quali sono i meccanismi che ne garantiscono la sopravvivenza? E sopratutto, chi sono gli attori più influenti? Cosa ne è rimasto del piacere estetico di contemplazione di un quadro? A queste domande, senza trascurare casi direttamente connessi con i Musei cittadini, cercherà di rispondere un addetto ai lavori. Feltrino d’origine, Tommaso Calabro lavora in una casa d’aste a Milano, Sotheby’s, nel dipartimento di arte contemporanea. Collabora anche con l’Università Bocconi di Milano dove è assistente in un corso di Mercato dell’arte. Negli scorsi anni inoltre ha collaborato con l’Elgiz Museum of Contemporary Art di Istanbul e con la Biennale di Venezia, per il Padiglione Sloveno.
L’ingresso è libero fino alla concorrenza dei posti disponibili.                 
Informazioni: Ufficio Musei (tel. 0439/885242, museo@comune.feltre.bl.it), www.comune.feltre.bl.it