Santi e beati al Museo civico

Percorso al Museo civico alla scoperta dell’iconografia dei santi

domenica 25 agosto
ore 16.00

I Musei civici di Feltre varano la seconda iniziativa per l’Anno della Fede, progetto promosso dalla Rete dei Musei della Provincia di Belluno. Dopo l’esecuzione da parte del Coro Allez Regretz di alcuni brani tratti da un prezioso Officum miniato del XVII secolo viene ora proposta una visita guidata incentrata sulle figure dei Santi. Il percorso, attraverso i preziosi dipinti dell’arte veneta dei secoli XVI-XVIII, illustrerà ai partecipanti alcune figure di Santi insegnando a riconoscerli attraverso l’osservazione e l’individuazione degli attributi caratteristici. Saranno ricordati gli episodi salienti della vita dei Santi tra fonti agiografiche, Passio, tradizione e leggenda. Un’attenzione particolare sarà rivolta al territorio, alle opere da esso provenienti, a santi e beati connessi alla città. Si scopriranno le vicende del martirio del patrono San Vittore, ucciso nel 171 sotto le persecuzioni di Marco Aurelio Antonino, e di Dionisio, primo vescovo di Parigi inviato in Gallia nel 250, entrambi ritratti nella pala di Zermen di Giambattista Cima da Conegliano. Ci si addentrerà nella storia del giovane San Vito e del precettore San Modesto, martiri di Mazara del Vallo, periti sul Sele nel 303 sotto Diocleziano, rappresentati accanto alla Vergine nella Pala di Caupo di Lorenzo Luzzo. Non si mancherà di trattare il beato Bernardino Tomitano e il Beato Bernardino da Siena. Si capirà perché Santa Lucia è rappresentata con due bulbi oculari su un piattino e San Guglielmo da Vercelli è effigiato con un’armatura e i simboli della passione. Il percorso, a cura dell’Associazione Fenice, si terrà domenica 25 agosto a partire dalle ore 16.00. Il costo è solo quello di 1,50 Euro a persona, corrispondente al biglietto di ingresso ridotto al Museo.