Il segreto nello sguardo

Museo Civico
domenica 3 marzo ore 10.30

In vista della festa della donna, sarà presentato dall’autrice, Valentina Casarotto, il libro Il segreto nello sguardo. Memorie di Rosalba Carriera prima pittrice d’Europa. Il volume si è aggiudicato il primo premio per la narrativa al concorso Mario Soldati 2012. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità del Comune di Feltre, con l’Associazione Fenice arte cultura e turismo e con l’Associazione Concetto Armonico di Rottanova di Cavarzere.
La presentazione costituisce il primo appuntamento del nutrito calendario di incontri e conversazioni previsti nella primavera 2013 nei Musei civici e sarà arricchita da letture di Silvana Vignaga e Flavio Viale. Per ragioni organizzative l’ingresso sarà limitato a 50 persone.

Rosalba Carriera è sicuramente la più celebre ritrattista di tutti i tempi. Dotata di uno straordinario talento artistico e di una personalità volitiva, osò sfidare le convenzioni di un secolo, il Settecento, che ancora relegava la donna al ruolo di moglie e di madre, o di cortigiana. Mossa da una determinazione incrollabile e risoluta a primeggiare nel mondo dell’arte attraverso i generi considerati fino a quel momento minori (il ritratto privato e la miniatura) e una tecnica “effimera” come il pastello, Rosalba Carriera divenne ricercatissima da committenti illustri di tutta Europa, contesa dalla corte di Parigi e osannata dagli inglesi. A questa straordinaria figura femminile Valentina Casarotto, docente, storica dell’arte e brillante ricercatrice, ha dedicato un romanzo storico articolato come narrazione in prima persona. Il racconto parte dall’aprile 1747 quando Rosalba Carriera anziana e quasi cieca è seduta allo scrittoio, determinata a completare le sue memorie, prima che sia troppo tardi e che il buio avvolga completamente i suoi occhi e la sua mente. Attraverso flashback vengono colti momenti e tappe dell’affascinante vita della pittrice, dalle prime avvisaglie del talento artistico nella fanciullezza, al praticantato presso affermati pittori, fino alla fama raggiunta dapprima a Venezia e poi a livello internazionale, grazie al soggiorno parigino. Il lettore viene trasportato d’incanto nel mondo della pittrice e davanti a lui sfilano i protagonisti della storia e della società del Settecento in un caleidoscopico affresco: Luigi XV di Francia, Federico IV di Danimarca, i banchieri Crozat e Law, i pittori Canaletto, Antoine Watteau, Marco e Sebastiano Ricci, il caricaturista Anton Maria Zanetti, il console Smith mercante e collezionista, la letterata Luisa Bergalli. Le ragioni del grande successo vanno ricercate nella capacità di far emergere gli aspetti più reconditi della personalità dei personaggi ritratti, inducendoli a mettere a nudo la propria anima raccontandosi nelle sedute di posa e accendendo l’emozione riportata, grazie alla versatilità del pastello, nella luce dei loro occhi. Il segreto nello sguardo, appunto.